EVENTI

Nel caso di svolgimento di eventi, organizzati non a scopo di lucro da privati, associazioni, comitati, partiti, ecc...., è necessario inoltrare telematicamente attraverso la modulistica dello Sportello Telematico Unificato della Comunità Montana di Valle Trompia (www.sportellotelematico.valletrompia.it) ,almeno 30 giorni prima della data dell'evento, la comunicazione per lo svolgimento di manifestazione temporanea.

Nel caso gli eventi fossero invece organizzati in forma imprenditoriale (circhi, spettacoli itineranti, ecc…) è necessario inoltrare la domanda di autorizzazione per lo svolgimento di manifestazione temporanea o SCIA come previsto dall’art. 69 del Regio Decreto 18/06/1931, n. 773 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza" .

E’ importante che le pratiche siano corredate da tutti gli allegati richiesti dallo sportello telematico.

Anche le domande di occupazione di suolo pubblico, la richiesta di deroga alle emissioni acustiche e la SCIA per la somministrazione temporanea di alimenti e bevande vanno presentate telematicamente tramite lo Sportello Telematico Unificato della Comunità Montana di Valle Trompia con tutti gli allegati richiesti.

Tra gli allegati obbligatori c’è il modello compilabile on line di “dichiarazione di responsabilità”; con il medesimo modulo è possibile richiedere servizi comunali per lo svolgimento dell’evento (intervento della Polizia Locale, attrezzature e manutenzioni, patrocinio) e l’utilizzo dell’area feste comunale presso il centro sportivo in via Capra.

Non è più ammessa la presentazione di documentazione cartacea presso il SUAP.

 

PROGETTAZIONE E GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE MANIFESTAZIONI

In ottemperanza con la direttiva del 18/07/2018 del Ministero dell’Interno  si ricorda che è a carico degli organizzatori

  1. valutare il livello di rischio di ogni manifestazione;
  2. predisporre un piano di safety e security che contenga tutte le misure di emergenza da adottare, tra cui l’individuazione del responsabile della sicurezza, uno o più addetti antincedio rischio elevato, uno o più addetti all’esodo/instradamento e al monitoraggio con le caratteristiche fornite dalle linee guida della direttiva.

Safety = dispositivi e misure strutturali per la salvaguardia delle persone

Security= servizi d’ordine e di gestione delle persone presenti e dei loro comportamenti

Per la valutazione del rischi dell'evento, sia quelli provenienti dall’esterno che quelli provenienti dall’interno, è possibile utilizzare la tabella presente tra gli allegati (Tabella valutazione del rischio eventi); attenzione tale tabella è solo indicativa deve essere utilizzata con un approccio flessibile e serve solo a fornire uno strumento per capire le variabili di rischio da prendere in considerazione per il proprio particolare evento.

Il piano, a firma dell'organizzatore, dovrà essere presentato al Comune di Nave (si consiglia almeno 60 giorni) prima della richiesta di autorizzazione/comunicazione dell'evento in modo tale che possa essere verificato dagli oragani competenti sovraccomunali e possa essere integrato o modificato su loro indicazione prima dell'evento stesso.

Il piano di cui sopra deve essere previsto per tutte le manifestazioni a cui parteciperà pubblico siano esse di spettacolo, intrattenimento, sportive o religiose (solo per quelle al di fuori dei luoghi di culto, per es. processioni) e deve tenere conto di quanto previsto dalla direttiva di cui sopra.

 

ATTENZIONE: se la manifestazione di pubblico spettacolo/trattenimento è effettuata:

  • in un luogo confinato (locali, palestre, chiese, cortili, piazze delimitate da edifici, parchi con recinzioni etc) o con la presenza di transenne, reti, ringhiere o altri manufatti che circoscrivono lo spazio dell'evento;
  • con la presenza di posti a sedere/di stazionamento riservati a chi assiste allo spettacolo (e non quelli riservati alla consumazione di alimenti);
  • con la presenza di palchi di altezza superiore agli 80 cm,  impianti di illuminazione etc

è necessario ottenere il parere della commissione di vigilanza di pubblico spettacolo presentando un progetto dei luoghi (a firma di un tecnico) che tenga conto delle vie di fuga, dei presidi antincendio e della gestione delle emergenze e dell’evacuazione in sicurezza, ovvero di quanto previsto dalla normativa antincendio.

Se  sono previste meno di 200 persone è sufficiente una relazione di un tecnico abilitato attestante che le caratteristiche dei luoghi rispondono a quanto previsto dalla normativa di prevenzione incendi. Tale relazione dovrà comunque essere sottoposta al vaglio degli enti preposti.

E' necessario consegnare anche questa documentazione in largo anticipo (si consigliano 60 giorni) per permettere l'esecuzione dei passaggi previsti.

Potranno essere richieste variazioni o integrazioni al fine di migliorare la sicurezza. Se la sicurezza non può essere garantita la manifestazione potrà essere vietata.

Il piano di gestione delle emergenze può essere contenuto nella relazione tecnica da sottoporre alla  commissione di vigilanza di pubblico spettacolo.

Almeno 3 giorni prima dell'evento l'organizzatore deve darne preavviso alla questura di Brescia (o alla locale stazione dei Carabinieri) con le modalità contenute nel modello allegato (Preavviso evento).

Allegati

Regolamento comunale delle sagre, delle ferie e delle attività di somministrazione temporanea

Note: Scarica l'allegato

Regolamento per lo svolgimento di spettacoli viaggianti sul territorio comunale

Note: regolamento

Regolamento e tariffe area feste via Capra

Note: Allegato

Modello "Dichiarazione di responsabilità e richiesta servizi comunali - area feste"

Note: modello

Manifestazioni temporanee pubbliche: identificazione della tipologia dell'evento - istanza e documentazione da presentare (slides dell'incontro con le associazioni del 15.05.2018)

Note: Relazione

Direttiva Ministero dell'Interno 18.07.2018

Note: linee guida

Tabella valutazione rischio

Note: tabella

Preavviso evento

Note: preavviso evento

Ultima modifica: Lun, 26/08/2019 - 10:32